Strategia contro la penuria di personale specializzato in ambito sanitario

La carenza di personale qualificato nelle professioni sanitarie rappresenta una delle sfide principali per la buona qualità dell’assistenza sanitaria alla popolazione svizzera. C’è urgente bisogno di iniziative che contribuiscano allo sfruttamento ottimale delle risorse di personale.

News

More nurses? The real question is not how many but what for by Damien Contandriopoulos, full professor in the School of Nursing of the University of Victoria (BC Canada)

più

Nurse staffing variability and adverse events by Michael Simon, Institute of Nursing Science, University of Basel (Switzerland)

più

From skill mix to skill match: moving from evidence to policy and practice-based action by Anne Marie Rafferty, Professor of Nursing Policy, former Dean of the Florence Nightingale Faculty of Nursing and Midwifery, King’s College London and Visiting...

più

Una cooperazione delle scuole universitarie svizzere con indirizzo sanitario, sotto la guida della Scuola universitaria professionale bernese, affronta questa esigenza a livello universitario. Diversi progetti di sede delle scuole universitarie coinvolte elaborano conoscenze basilari e misure. Su questa base viene istituito un centro di competenza per contrastare la carenza di personale qualificato nelle professioni sanitarie. Il progetto complessivo viene sostenuto finanziariamente con 3 milioni di franchi dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI). La cooperazione delle scuole universitarie a indirizzo Sanità partecipa in ugual misura con altri 3 milioni di franchi.

Il progetto ha l’obiettivo di studiare e ridurre la carenza di personale qualificato. Le attività si concentrano in particolare sull’ acquisizione di conoscenze e sull’ implementazione delle evidenze, al fine di migliorare la competenza del personale sanitario.