Vision

Nuovi modelli di assistenza e mantenimento di «second victims» nelle organizzazioni sanitarie

Questo progetto è parte di una collaborazione tra diverse Scuole Universitarie Professionali di indirizzo sanitario. Lo scopo della collaborazione è quello di creare un centro di competenze contro la penuria di personale sanitario qualificato. Diversi sottoprogetti saranno sviluppati con lo scopo di sviluppare conoscenze in merito al fenomeno e misure atte a contenerlo.

I progetti parziali si incentrano sulla chiarezza dei ruoli e sulla collaborazione interprofessionale nei nuovi modelli di assistenza, ma anche sulla permanenza di ‘second victims’ attraverso l’ottimizzazione della cultura della sicurezza.

Sono significative le caratteristiche della personalità, l’interprofessionalità e i fattori contestuali, per esempio la cultura della sicurezza. Questi fattori influiscono sulla salute psicosociale e sul rendimento funzionale dei professionisti della salute. I risultati dei progetti parziali devono mettere a fuoco i profili professionali e garantire la permanenza degli operatori qualificati nelle organizzazioni sanitarie.

Questi progetti non sono finanziati attraverso i mezzi subordinati ai progetti della SEFRI, ma da mezzi di terzi acquisiti. Saranno svolti insieme a partner interni ed esterni provenienti dal mondo della ricerca, dell’insegnamento e della pratica e amplieranno le conoscenze di base. Queste conoscenze sostengono lo sviluppo di modelli, strumenti, interventi e un’implementazione di questi ultimi nelle istituzioni della prassi e della formazione.

sito web del progetto di sede

Contatto

Scuola universitaria professionale di San Gallo 
Rosenbergstrasse 59 
Postfach 
CH-9001 San Gallo

Responsabile di progetto di sede

Prof. Dr. phil. Beate Senn
Tel. +41 (0) 71 226 15 25
Mail